Chirurgia odontostomatologica

Chirurgia odontostomatologica

Recensione libri RECENSIONE Chirurgia odontostomatologica In questo numero della rivista recensiamo per la prima volta un libro edito con la curatel...

97KB Sizes 32 Downloads 585 Views

Recensione libri

RECENSIONE

Chirurgia odontostomatologica In questo numero della rivista recensiamo per la prima volta un libro edito con la curatela di una società scientifica, la Società Italiana di Chirurgia Odontostomatologica (SIdCO), fondata 25 anni fa con lo scopo di contribuire allo sviluppo scientifico e tecnico della disciplina, di diffonderne la conoscenza, di tutelarne il prestigio e gli interessi, di promuoverne infine l’inserimento nelle sedi istituzionali universitarie e nel Servizio Sanitario Nazionale. Sfogliando il volume si apprezza immediatamente, nell’aspetto e nei contenuti, il suo taglio pragmatico. Un libro di testo sobrio, in formato quasi tascabile, scritto da ben 92 mani o meglio da 46 cervelli. Questo aspetto è decisamente il suo punto di forza: gli autori sono tutti indiscussi esperti del settore, docenti di chirurgia odontostomatologica e soci attivi della SIdCO. La suddivisione e la successione dei capitoli sono pensate per una finalità didattica, i contenuti sono ben proporzionati rispetto agli argomenti trattati. Insieme i 32 capitoli affrontano tutti gli aspetti della chirurgia orale di tipo ambulatoriale, dalle basi anatomiche e di semeiotica fino alla dimissione del paziente, fornendo sempre approfondimenti bibliografici aggiornati. Ampio spazio è dedicato alla patologia orale chirurgica, con capitoli

specifici in cui si affrontano sialolitiasi, lesioni cistiche dei mascellari e ameloblastoma: esperienze chirurgiche meno consuete, per certi versi cruciali ma fondamentali nel bagaglio culturale del chirurgo orale. Nel capitolo sull’ameloblastoma trova massima espressione la filosofia che pervade tutto il libro: il minimo sacrificio biologico in favore di una migliore guarigione dei tessuti. Oltre a questo capitolo appare particolarmente apprezzabile la trattazione di altri due argomenti che spesso mancano nei manuali di chirurgia odontostomatologica: il primo è la biopsia, tema sul quale può inciampare anche il chirurgo esperto, nonostante si tratti di una procedura “pre-graduate”. Il secondo è la terapia farmacologica in chirurgia orale: in proposito vale la pena ricordare uno stimato professore che introduceva spesso i nuovi argomenti con il motto “Pochi concetti ma chiari”. Certamente la farmacologia racchiude un’infinità di sofisticati “concetti” ma quella che si mette in pratica tutti i giorni in chirurgia ambulatoriale non è poi vastissima; averla sintetizzata e schematizzata in un solo capitolo è perciò assai utile. I capitoli finali del libro sono dedicati alla chirurgia implantare e ad argomenti a essa correlati tra cui biomateriali

Autore: SIdCO (Società Italiana di Chirurgia Odontostomatologica) Torino: Edizioni Minerva Medica, 2015

ed emocomponenti per innesti, cellule staminali, chirurgia rigenerativa e anche qualche cenno sulla finalizzazione protesica. Come di consueto, la chiusura è riservata ad aspetti di odontologia forense. Il testo è ricco di immagini e la qualità dell’iconografia è molto buona. Pregevoli sono le sequenze operatorie dei casi di avulsione degli inclusi e la successione dei sette casi clinici nel capitolo “Traumi e fratture dentali”. Nello specifico il libro è consigliabile a coloro per i quali è stato pensato: studenti e specializzandi in chirurgia odontostomatologica. Più in generale è un ottimo strumento per chi desiderasse avere una visione aggiornata, completa e ben organizzata dell’argomento. Andrea Nicali

Se si desidera inviare un libro all’attenzione della 'irezione scientiȴca per un’eventuale recensione indirizzarlo a: EDRA SpA - Redazione Dental Cadmos - via Spadolini 7 - 20141 Milano - tel. +39 02 88184.289

334 | DENTAL CADMOS

| 6/2016

© 2016 EDRA SpA. Tutti i diritti riservati