Ulcerazione cronica del palato

Ulcerazione cronica del palato

QUESITO DIAGNOSTICO Patologia e Medicina orale ? Ulcerazione cronica del palato Chronic palatal ulcer G. Mergoni, L. Corcione, I. Giovannacci, M. ...

106KB Sizes 0 Downloads 32 Views

QUESITO DIAGNOSTICO

Patologia e Medicina orale

?

Ulcerazione cronica del palato Chronic palatal ulcer

G. Mergoni, L. Corcione, I. Giovannacci, M. Manfredi, M. Meleti, E. Merigo, M. Mureddu, A. Sarraj, P. Vescovi Università degli Studi di Parma, Dipartimento di Scienze Biomediche, Biotecnologiche e Traslazionali, Centro di Chirurgia Orale Laser e Medicina Orale

Ricevuto il 23 febbraio 2015 Accettato il 30 marzo 2015

SIPMO Società Italiana di Patologia e Medicina Orale www.sipmo.it

PAROLE CHIAVE

` Medicina orale ` Ulcera ` Clobetasolo proprionato ` Lesione lichenoide ` Palato KEY WORDS

` Oral medicine ` Ulcer ` Clobetasol proprionate ` Lichenoid lesion ` Palate

PRESENTAZIONE DEL CASO Si presenta alla nostra osservazione una

a livello del palato (fig. 1). Non sono pre-

paziente di anni 63 per una lesione ul-

senti altre lesioni a livello delle mucose

cerata a livello del palato. La paziente

né a livello cutaneo. La paziente è in buo-

riferisce di essersi accorta del problema

na salute, non riferisce disturbi oculari,

circa 6 mesi prima notando un modera-

genitali, gastrointestinali e non assume

to fastidio alla deglutizione. Era seguita

alcun farmaco.

una visita otorinolaringoiatrica in cui era

Per l’approfondimento diagnostico, dopo

emersa la presenza, al confine fra palato

aver ottenuto il consenso informato, si

duro e molle, di un’ulcera di circa 2 cm

richiedono valutazioni ematologiche fra

che all’esame istologico presentava un

le quali emocromo con formula leucoci-

quadro aspecifico di flogosi cronica del

taria, velocità di eritrosedimentazione

chorion. La persistenza del disturbo ave-

(VES), anticorpi antinucleo (ANA), an-

va preoccupato la signora che, temendo

ticorpi antinucleo estraibili (ENA), anti-

si trattasse di una lesione maligna, aveva

corpi anticute, anticorpi antifosfolipidi,

deciso di richiedere un secondo parere.

anticorpi anti-DNA nativo (anti-dsDNA),

All’esame clinico si osserva un’area ul-

test di laboratorio per la ricerca di malat-

cerata di forma ovalare, circondata da

tie veneree (VDRL) e si procede a effet-

sottili strie biancastre disposte a raggiera

tuare una nuova biopsia incisionale.

Fig. 1

Aspetto clinico della lesione a livello del palato

LA SOLUZIONE DEL CASO CLINICO È NELLA PAGINA SUCCESSIVA

© 2015 EDRA SpA. Tutti i diritti riservati

DENTAL CADMOS

| 2015;83(6):379-380 | 379